ClickCease

• COSA È L’INFLUENCER MARKETING E PERCHÉ FUNZIONA •

Oltre l’80% dei marketer concorda: gli influencer sono essenziali per una strategia di marketing complessiva sui social media. Ma il mondo dell’influencer marketing è in continua evoluzione.

Un decennio fa, l’influencer marketing si limitava solo alle celebrità e a pochi blogger ed esperti dedicati settori di nicchia. Oggi gli influencer abbondano su tutti i social network e sono di vari tipi e lavorano in modi sempre più sofisticati. Le loro comunità sono più affiatate, favoriscono connessioni autentiche e influenzano i comportamenti di acquisto, portando a un maggiore coinvolgimento del marchio e alle vendite.

Ma cosa significa influencer marketing?

In poche parole è un metodo strategico che utilizza i contenuti degli influencer per promuovere un brand e favorire la vendita di prodotti e servizi. Favorire la brand awareness, stabilire autorevolezza e competenza in un particolare settore e per un target specifico, aumentare il traffico e le conversioni sul sito web: tutto questo è possibile con una buona strategia di influencer marketing.

Tuttavia, lavorare con gli influencer richiede un approccio ben pianificato e strategico. Questo articolo ha lo scopo di aiutarti a farlo.

Continua a leggere per scoprire come costruire una strategia di influencer marketing efficace, quali errori evitare e come trovare gli influencer giusti per il tuo marchio.

Che cosa è l’influencer marketing

L’influencer marketing è un approccio di social media marketing che utilizza le sponsorizzazioni e le menzioni dei prodotti da parte degli influencer.

Gli influencer hanno un seguito social dedicato e sono considerati esperti nella loro nicchia.

L’influencer marketing funziona grazie alla grande fiducia che i social influencer hanno costruito nel tempo con il loro seguito. Le raccomandazioni di questi influencer fungono da prova sociale per i potenziali clienti del marchio.

Cosa fa un influencer e quali sono i suoi servizi?

Gli influencer sono personalità dei social media che, come dice il nome, influenzano i loro follower a fare o comprare qualcosa in base a ciò che fanno o comprano loro. Sono gli instagrammers del fitness che condividono i frullati proteici e l’abbigliamento sportivo che preferiscono. Gli esperti di cosmesi che promuovono prodotti di beauty routine con codici di affiliazione. Sono le fashioniste che postano foto e video taggando ogni marchio incluso nel loro outfit.

Gli influencer condividono il modo in cui vivono e mostrano sui social parte della loro vita, promuovendo i prodotti e i servizi che utilizzano. Lavorano creando contenuti per convincere i loro follower ad acquistare un prodotto, un servizio specifico e in genere ricevono un incentivo o una percentuale da ogni vendita.

In alternativa, alcuni influencer possono richiedere un compenso per ogni post, in base al numero di follower. Alcuni influencer collaborano con i brand in maniera diversa, promuovendo un prodotto che hanno ricevuto gratuitamente.

Per l’azienda la collaborazione con un influencer si traduce in post, foto e video che mostrano il prodotto di punta o l’esperienza di un servizio in azione. L’influencer riceve un compenso in base alle dimensioni del suo pubblico e alla quantità di promozione del prodotto che fa.

Gli influencer creano pacchetti di contenuti social che variano in base alla quantità di promozione che il marchio desidera e alla quantità di follower che il marchio riceverà in media. Questo dipende dal loro seguito e dal tasso di coinvolgimento.

A questo punto è importante conoscere le metriche fondamentali per una strategia di influencer marketing. Sono tre: portanza, rilevanza e risonanza.

  • La portata è il numero di follower che l’influencer ha e le persone che può potenzialmente raggiungere con i suoi contenuti.
  • La rilevanza è il grado di allineamento dei contenuti dell’influencer con la voce del marchio, il pubblico target e gli obiettivi di marketing.
  • La risonanza è il livello di interazioni e connessioni significative che i contenuti dell’influencer creano con i suoi follower, il che si traduce in una maggiore fedeltà del pubblico.

Quali sono i tipi di influencer?

Comprendere i tipi di influencer è fondamentale per i brand per scegliere i partner giusti. I tipi di influencer con cui si sceglie di collaborare determinano la portata, il coinvolgimento e il ROI che si ottiene.

Collaborare con un influencer con milioni di follower può sembrare il massimo ma potrebbe non essere la soluzione migliore per tutti i marchi. Alcuni influencer hanno un pubblico ampio e vasto che abbraccia diverse fasce demografiche. Altri vantano comunità più piccole ma più mirate e impegnate.

Sapere cosa può offrire ogni tipo di influencer in termini di portata, raggio d’azione, costo e coinvolgimento è fondamentale per scegliere quelli giusti per il tuo marchio.

Qui abbiamo identificato i principali tipi di influencer che puoi usare per sviluppare il tuo business e aumentare la popolarità del tuo brand tra gli utenti che usano dispositivi mobili e social.

Mega influencer – Questi influencer hanno un seguito di oltre un milione di persone e spesso includono celebrità, attori famosi, musicisti, atleti e altri personaggi pubblici. Il loro status di vip permette di attrarre un pubblico eterogeneo, rendendoli ideali per campagne di brand awareness su larga scala. I mega influencer possono dare al brand un’esposizione senza precedenti, ma collaborare con loro può essere incredibilmente costoso. Inoltre, poiché il loro pubblico è spesso ampio, i loro tassi di coinvolgimento potrebbero non essere così elevati come quelli degli influencer con un seguito più piccolo e di nicchia.

Macro influencer – Con un seguito che in genere va da 100.000 a un milione, i macro influencer sono personalità affermate all’interno di particolari nicchie. Questi influencer si sono guadagnati la reputazione attraverso la creazione di contenuti e l’impegno costante nel tempo e sono ritenuti esperti e leader di settore nella loro nicchia. I macro influencer offrono un approccio più mirato rispetto alle celebrità, poiché i loro follower condividono solitamente interessi comuni. La collaborazione con i macro influencer può fornire al marchio una portata sostanziale, ma può essere relativamente costosa a seconda del budget.

Micro influencer – Con i loro 10.000-100.000 follower altamente impegnati, i micro influencer sono le stelle nascenti dell’influencer marketing. Questi influencer hanno in genere una forte presenza su piattaforme specifiche, come Instagram, YouTube e TikTok. I marketer amano lavorare con i micro influencer perché catturano un pubblico di nicchia e appassionato con i loro contenuti creativi, le loro raccomandazioni e le loro interazioni genuine. Inoltre, sono più convenienti rispetto agli influencer più grandi.

Nano influencer – I nano influencer hanno tra i 1.000 e i 10.000 follower. Questi influencer hanno spesso un forte legame con il loro pubblico, grazie alla comunità affiatata che hanno costruito e ai loro contenuti personali.

Pur offrendo una portata minore, i nano influencer possono essere ottimi partner per le aziende che desiderano rivolgersi a comunità e gruppi demografici specifici senza spendere troppo. Nel 2024 il 44% dei brand preferirà collaborare con i nano influencer, rispetto al 39% del 2023. Secondo Influencer Marketing Hub, i nano influencer (53,8%) dominano le collaborazioni con i brand, suggerendo uno spostamento verso l’autenticità e il pubblico di nicchia rispetto a una portata più ampia. Le ragioni sono molteplici: i nano influencer lavorano su piccola scala, dedicano più tempo e sforzi alle singole partnership. Ciò significa contenuti più personalizzati e relazioni personali all’interno di comunità di nicchia. Sono perfetti per aziende locali che si rivolgono a comunità, città o regioni specifiche e desiderano raggiungere, con budget limitati, un pubblico di nicchia interessato ai loro prodotti.

Quali sono i primi passi per una strategia di influencer marketing?

Una strategia di influencer marketing richiede una pianificazione meticolosa. Ecco, in breve, i passi per realizzarla:

  • Trovare gli influencer e capire la loro struttura di pagamento.
  • Stabilire un budget e una strategia di gestione.
  • Decidere gli obiettivi della campagna.
  • Stabilire un processo di contatto con gli influencer.
  • Rivedere e perfezionare la strategia.

Inoltre ricorda che, quando si creano campagne di influencer marketing, bisogna tenere a mente i propri consumatori e gli obiettivi aziendali. I post, le foto e i video devono essere armoniosi e in linea con l’identità e il tono di voce del marchio. Verifica se questi elementi corrispondono ai contenuti che produce l’influencer e presta attenzione a ciò che i tuoi consumatori target stanno cercando.

Perché l’influencer marketing è efficace

L’influencer marketing può essere uno strumento di marketing incredibilmente potente e molti lo stanno già utilizzando a loro vantaggio.

Secondo recenti studi, quasi la metà dei consumatori (49%) fa acquisti almeno una volta al mese grazie ai post degli influencer; e l’86% dei consumatori fa un acquisto ispirato da un influencer almeno una volta all’anno. Non sorprende che il settore dell’influencer marketing sia destinato a crescere fino a 24 miliardi di dollari nel 2024.

Se questi dati non ti soddisfano, ecco altri motivi per cui valutare di inserire una strategia di influencer marketing al tuo piano di business.

1. Migliora la brand awareness

La collaborazione con un influencer attira un pubblico più ampio verso il tuo marchio. Inserendo il tuo brand nei suoi contenuti, l’influencer lo presenta a un nuovo pubblico che potrebbe non conoscerlo. Inoltre, la fiducia che gli influencer hanno nei confronti dei loro follower accresce la brand awareness, migliora la reputazione e la credibilità del tuo marchio e aumenta la consapevolezza del marchio sul mercato.

2. Affina la profilazione del target

L’influencer marketing aiuta a raggiungere un pubblico preciso, mettendo in contatto il marchio con gli influencer i cui follower sono in linea con il target demografico del brand. In questo modo il messaggio raggiunge il pubblico giusto e viene trasmesso da una prospettiva che risuona con il pubblico, rendendo la campagna più efficace.

3. Crea un buon tasso di conversioni

La riprova sociale è un fattore potente perché aiuta a influenzare i consumatori indecisi a effettuare un acquisto dopo aver visto una campagna di influencer. Allo stesso modo, gli influencer condividono spesso contenuti interattivi come omaggi, sfide e sessioni dal vivo che stimolano il coinvolgimento e spingono ad azioni come l’acquisto o la sottoscrizione di offerte. Condividono anche codici di sconto esclusivi o offerte speciali, rendendo più facile tracciare le conversioni direttamente collegate alla loro promozione.

4. Coinvolge e crea di fiducia

Gli influencer costruiscono la fiducia dei loro follower condividendo esperienze e opinioni personali che entrano in risonanza con il loro pubblico, rendendoli così più relazionabili. Aumentano ulteriormente la loro credibilità essendo aperti alle partnership con i marchi e promuovendo solo i prodotti che sostengono davvero. Inoltre, i loro contenuti apparentemente non scritti contrastano con le pubblicità tradizionali, facendoli sembrare autentici e spontanei, il che favorisce il legame personale con i follower. Questa fiducia è ulteriormente rafforzata dal modo in cui rispondono ai commenti, facendo sentire il loro pubblico apprezzato e ascoltato, rafforzando così il legame. L’insieme di queste caratteristiche aiuta gli influencer a creare uno spazio continuo di interazione e connessione con il marchio. Questo senso di comunità è fondamentale per promuovere la fedeltà al marchio, fidelizzare i clienti e aumentare i tassi di conversione.

5. Amplifica la portata dei contenuti

La condivisione dei contenuti degli influencer sui social media è uno strumento potente per raggiungere un maggiore numero di persone. Condividendo post, video, foto di promozione su varie piattaforme, si estende la portata del contenuto, attirando nuovo pubblico e innescando una crescita di contatti che potenzia la presenza online.

6. Si adatta ed è flessibile

Un altro dei principali punti di forza dell’utilizzo di contenuti di influencer marketing è la loro adattabilità a diversi obiettivi. Che si tratti di informare il pubblico su un servizio, promuovere nuovi prodotti o fare una campagna sulle scontistiche stagionali, le comunicazioni di un influencer possono essere adattate alle esigenze specifiche. Questo livello di flessibilità è inestimabile per le aziende che vogliono raggiungere il proprio pubblico di riferimento e ottenere i risultati desiderati.

Per concludere

Fare influencer marketing oggi ti permette di avere a disposizione una platea di persone molto più ampia e più specifica per il tuo business. Questo significa superare la concorrenza e ottenere risultati costanti nel lungo periodo.

Noi lo sappiamo, ci crediamo e per questo abbiamo aiutato molte aziende a creare una strategia di influencer marketing efficace e pragmatica, basata su una profonda comprensione dei clienti.

Dai un’occhiata al nostro portfolio e guarda cosa abbiamo già fatto per i nostri clienti.

Curiosità

Qual è il social top per gli influencer?
Instagram rimane un punto fermo per le campagne di influencer, utilizzato dal 39,2%. TikTok segue da vicino con il 38%, a testimonianza della sua rapida ascesa come centro propulsore di contenuti coinvolgenti. (Fonte: Influencer Marketing Hub)

LINK VELOCI

Portfolio

INDIRIZZI

Sede Emilia Romagna

Via Ungheria 22, Cento (FE) – 44042
Tel: 051 4086022
E-mail: info@flyerbox.it

Sede Puglia

Viale Aldo Moro 28, Latiano BR – 72022
Tel: 051 4086022
E-mail: info@flyerbox.it

NEWSLETTER

Iscriviti subito alla newsletter e ricevi un buono di benvenuto da 5 Euro per il tuo prossimo ordine.

© Copyright 2022 Flyerbox S.r.l.s. Partita IVA/Cod. Fisc. 02528180744 
Privacy Policy | Cookie Policy