ClickCease

• LE ETICHETTE PERSONALIZZATE •

PERCHÉ FUNZIONANO PER IL BUSINESS

Le etichette dei prodotti sono progettate per catturare l’attenzione del consumatore, promuovere le vendite e migliorare la percezione del marchio. Per questo motivo, avere un’etichetta di alta qualità è incredibilmente importante: è la prima impressione del prodotto.

In questo articolo ti spiegheremo come vengono realizzate le etichette personalizzate in modo professionale. Vedremo come progettare la grafica, i tipi di stampa e le rifiniture che si possono realizzare con i nostri servizi di stampa. La nostra missione è quella di fornire idee vincenti per iniziative commerciali e di marketing per ciascuno dei nostri clienti offrendo prodotti realizzati con cura, in linea con la brand identity del cliente e confezionati con eleganza.

Se vuoi approfondire e non perdere un’occasione di crescita per il tuo business, continua a leggere e sfoglia il nostro catalogo di prodotti con le novità per gennaio 2024 e scopri le tendenze e i suggerimenti per le tue etichette personalizzate.

Come progettare un’etichetta personalizzata

Le persone sono sempre più inondate da input differenti nella scelta tra brand e allo stesso tempo sono molto più attente nel dare la propria preferenza. I prodotti che finiscono nel carrello (in un negozio fisico e online) sono quelli che attirano maggiormente gli acquirenti e che corrispondono ai loro valori. Un’etichetta personalizzata ben progettata motiva le persone a prendere o cliccare su un prodotto e può persino essere il fattore decisivo per l’acquisto.

Per questo le etichette dei prodotti sono state definite il venditore silenzioso di un’azienda. Utilizzare le etichette personalizzate significa attirare l’attenzione delle persone, spiegare il tuo prodotto, distinguere il tuo marchio e migliorare i tuoi profitti.

Per creare l’etichetta di prodotto perfetta non basta un semplice clic di stampa. Sappiamo quanto sia importante che l’etichetta racconti una storia semplice e autentica, che avvicini il cliente in modo diretto e unico e sappiamo come farlo. Qui abbiamo raccolto e sintetizzato tutte le risorse necessarie per aiutarti a progettare e stampare le etichette migliori per il tuo prodotto. La creazione di un’etichetta personalizzata consiste in tre fasi principali. Esse sono:

    1. Preparazione del progetto per la stampa,
    2. Stampa delle etichette,
    3. Finitura.

•  Il progetto per la stampa
Per creare l’etichetta perfetta per il prodotto, è necessario considerare le dimensioni e la forma dell’etichetta che si desidera. Non esiste un’etichetta unica per tutti i prodotti e non esiste una scelta giusta o sbagliata. Si tratta di sperimentare, testare e migliorare. Quindi, inizia a progettare. Esistono decine di programmi di progettazione di etichette che puoi utilizzare ma il nostro consiglio è di affidare il progetto a uno staff di esperti di grafica e di marketing. Il nostro reparto stampa insieme al team di grafici e designer saprà proporti la più efficace e memorabile delle etichette. Nella preparazione della grafica è importante considerare alcune limitazioni della produzione. Le limitazioni principali riguardano il tipo di stampa e le linee di taglio.

 

•  Colori
Gli schermi dei computer visualizzano i colori in RGB, mentre le stampanti lavorano in CMYK. Si tratta di una limitazione perché la gamma di colori ciano, magenta, giallo e nero (CMYK) contiene circa 16.000 colori diversi. La gamma di colori RGB (rosso, verde, blu) contiene invece circa 16 milioni di colori diversi. Sembra una differenza enorme, ma in realtà non è così drastica come sembra. Quando si progetta in RGB sul computer, i colori possono apparire diversi una volta stampate le etichette in CMYK. Per evitare questo problema, basta impostare la tavolozza dei colori negli strumenti di progettazione su CMYK. Questo accorgimento darà la rappresentazione più accurata di come apparirà l’etichetta una volta stampata.

 

•  Linee di taglio
Le linee di taglio molto dettagliate non funzionano bene come le linee di taglio semplici. Il bello delle etichette di prodotto personalizzate è che è possibile ottenere qualsiasi forma di etichetta personalizzata. Tuttavia, un problema che riscontriamo è con la forma troppo complessa delle linee di taglio. I dettagli incredibilmente fini che si possono creare al computer e che si vedono benissimo se ingranditi al 400% non funzionano nella vita reale. Il materiale dell’etichetta viene tagliato con un coltello di metallo, una fustella o un laser e non può essere così dettagliato come può esserlo un computer. Questo problema può essere risolto osservando il progetto in scala uno a uno quando si esamina la forma della linea di taglio. L’altro punto da ricordare è che i piccoli dettagli sono più soggetti a strappi o sollevamenti quando le etichette stampate su misura vengono urtate o graffiate. L’ultimo (ma non meno importante) punto da menzionare quando si pensa di preparare il design per la stampa è che non bisogna renderlo troppo piccolo. Questo per un motivo fondamentale per qualsiasi progetto di comunicazione visiva: gli elementi del design, come il testo e il logo, devono essere abbastanza grandi da poter essere letti e memorizzati dai vostri clienti.

Stampa, taglio e rifinitura delle etichette

Il secondo passo per la creazione di etichette personalizzate è la loro stampa.

•   La stampa
Esistono molti modi diversi di stampare le etichette, troppi per essere trattati in questo articolo (se vuoi, puoi approfondire qui). Ci atterremo al metodo di stampa più diffuso, quello digitale. Il motivo per cui la stampa digitale è così popolare è che non ci sono costi di allestimento per una stampante digitale, mentre per la stampa analogica è necessario realizzare schermi o lastre. La tecnologia di stampa digitale si è evoluta in modo massiccio negli ultimi venti anni e la qualità di stampa è ora incredibilmente dettagliata, così come la velocità di stampa. Ciò consente di competere con le forme di stampa tradizionali, eliminando le spese generali. Usare la tecnologia digitale ci permette di offrire anche solo un’etichetta a un prezzo ragionevole.

 

•  La finitura e il confezionamento
L’ultima fase della creazione delle etichette personalizzate è la finitura. La finitura può includere molti processi diversi, come la laminazione e il taglio.

 

•  Laminazione
Quando si plastifica un’etichetta, non solo si aggiunge spessore ma si può anche personalizzare la finitura. Le etichette sono generalmente disponibili in due tipi di finitura: lucida e opaca. Nessuna delle due finiture ha un effetto diretto sul processo di stampa, ma è importante prendere questa decisione tenendo conto del design e dell’estetica dell’etichetta. Una finitura lucida produce colori vivaci e brillanti, mentre una finitura opaca può attenuare i colori e apparire smerigliata. Le finiture hanno anche avere proprietà tattili diverse. In alcuni casi, si può scoprire che un’opzione è più popolare in un intero settore (come le etichette lucide per i prodotti per la pulizia o le confezioni di caramelle). In molti altri settori, invece, si tratta più che altro di una preferenza del marchio. Prendiamo ad esempio l’etichettatura di vini e liquori: il famoso marchio di champagne Dom Pérignon utilizza etichette opache, mentre la Vodka Belvedere di fascia alta ha etichette lucide. Si tratta di finiture di pregio che aggiungono un tocco di lucentezza e di tattilità in più all’etichetta.

Sulla superficie dell’etichetta viene applicata una vernice trasparente in aree specifiche, che viene poi polimerizzata per ottenere una finitura lucida, oppure viene applicato un particolare filtro sopra la vernice per ottenere un colore metallico. È anche possibile ottenere effetti meravigliosi senza la laminazione stampando su materiali colorati metallizzati. Se desideri un’etichetta scintillante, offriamo etichette glitterate, etichette argentate a specchio, etichette olografiche e altre che possono creare effetti incredibili. Possiamo laminare tutti i materiali che offriamo, ad eccezione delle etichette in carta biodegradabile. Il motivo per cui non laminiamo le etichette di carta biodegradabile è che il materiale cartaceo non ha bisogno di essere laminato. Vogliamo invece mettere in risalto la bella consistenza di questo materiale. Le etichette di carta sono adatte sia per l’uso interno che per l’uso esterno a breve termine, quindi l’aggiunta di una laminazione non è necessaria.

 

•  Taglio
Tutte le etichette personalizzate devono essere tagliate e il taglio può essere effettuato in diversi modi. Tutti questi metodi taglieranno l’etichetta nella forma desiderata (nei limiti del ragionevole). Il taglio a plotter, noto anche come taglio a lama trascinata, non ha costi elevati e può cambiare forma e dimensione istantaneamente. Le forme tagliate sono determinate da un semplice file PDF, che consente di cambiare rapidamente. Lo svantaggio è la velocità: è più lento perché taglia ogni etichetta singolarmente. La fustellatura è la soluzione più popolare per la sua velocità ed efficienza. Una fustella rotativa o semi-rotativa può tagliare più etichette alla volta. A differenza della finitura a plotter, le fustelle rotative richiedono uno stampo fisico per perforare le forme delle etichette e le perforazioni. Pertanto, è necessario tenere conto dei costi e dei tempi di consegna. La fustellatura è la soluzione migliore quando si tratta di poche forme e le modifiche sono poco frequenti. Il taglio laser è di fatto una combinazione dei due metodi. Il taglio digitale e il taglio laser sono simili in quanto non comportano costi di impostazione. Sono entrambi completamente digitali e utilizzano solo una forma vettoriale per tagliare.

Per concludere

Far realizzare un’etichetta personalizzata è un ottimo strumento per rafforzare l’immagine del tuo brand e aumentare il tasso di richiamo del tuo marchio. Il nostro reparto stampa insieme al team di grafici e designer saprà proporti la più efficace e memorabile delle etichette.

Le tue etichette personalizzate ti porteranno molti vantaggi:

  • Migliorano l’immagine del brand.
  • Aumentano il riconoscimento del marchio.
  • Permettono di costruire relazioni con clienti e partner commerciali.
  • Offrono la possibilità di acquisire nuovi contatti.

Hai deciso di realizzare la tua etichetta personalizzata e desideri saperne di più prima di prendere una decisione? Sfoglia il nostro catalogo per trovare quello che fa per te. Se hai dubbi su quale sia il tipo di etichetta più adatto alla tua attività, saremo lieti di rispondere a tutte le tue domande.

Guarda il nostro catalogo, contattaci e richiedi la migliore offerta per te.

Curiosità

Qual è stata la prima etichetta?
La prima etichetta al mondo risale all’Antico Egitto. Infatti sono state trovare delle anfore di vino con una sigillatura in argilla su cui sono incisi il nome del produttore, l’anno di produzione e la provenienza. Per la prima etichetta di vino moderna bisogna andare in Francia, con la produzione di Dom Pierre Pérignon.

LINK VELOCI

Portfolio

INDIRIZZI

Sede Emilia Romagna

Via Ungheria 22, Cento (FE) – 44042
Tel: 051 4086022
E-mail: info@flyerbox.it

Sede Puglia

Viale Aldo Moro 28, Latiano BR – 72022
Tel: 051 4086022
E-mail: info@flyerbox.it

NEWSLETTER

Iscriviti subito alla newsletter e ricevi un buono di benvenuto da 5 Euro per il tuo prossimo ordine.

© Copyright 2022 Flyerbox S.r.l.s. Partita IVA/Cod. Fisc. 02528180744 
Privacy Policy | Cookie Policy